Madonna – Immacolata Concezione – Ferragosto

Madonna del cardellino - RaffaelloLa Madonna è una figura molto importante nella religione cattolica e nella cultura italiana. La Madonna è la madre di Gesù e per i cattolici nasce senza peccato. Dato che Maria accetta la missione che Dio le ha dato, viene considerata come l’esempio da seguire per tutti i cristiani.
La Madonna è stato il soggetto di molti quadri, poesie e a lei sono state dedicate molte chiese e anche molte edicole. Le edicole sono dei piccolissimi templi, cioè piccole strutture che ospitano l’immagine sacra.
A Roma c’è la più grande basilica storica dedicata alla Madonna, questa basilica ha il nome di Santa Maria Maggiore.
Ovviamente, data la sua importante, è anche il soggetto di interiezioni (oh Madonna!) e di bestemmie.

La festa per la nascita della Madonna si celebra in Italia l’8 dicembre, ed è una festa nazionale. In questo giorno, nelle case, si preparano alberi e presepi. La festa prende il nome di Immacolata Concezione, cioè, appunto, concepimento senza peccato.

L’altra festa nazionale è il 15 agosto, giorno in cui si celebra l’Assunzione di Maria in cielo. Per i cattolici, infatti, Maria non sarebbe morta ma sarebbe ascesa in cielo. Il 15 agosto si celebrava, originariamente, la feriae Augusti, per questo prende il nome di Ferragosto. Spesso si festeggia con una gita fuori città.

Maggio è il mese dedicato a Maria, ed in questo mese cade infatti la festa della mamma.

Dante, il padre della lingua italiana, così la prega nel canto XXXIII del Paradiso (versi 1-21):

Vergine Madre, figlia del tuo figlio,
umile e alta più che creatura,
termine fisso d’etterno consiglio,

tu se’ colei che l’umana natura
nobilitasti sì, che ‘l suo fattore
non disdegnò di farsi sua fattura.

Nel ventre tuo si raccese l’amore,
per lo cui caldo ne l’etterna pace
così è germinato questo fiore.

Qui se’ a noi meridiana face
di caritate, e giuso, intra ‘ mortali,
se’ di speranza fontana vivace.

Donna, se’ tanto grande e tanto vali,
che qual vuol grazia e a te non ricorre
sua disianza vuol volar sanz’ali.

La tua benignità non pur soccorre
a chi domanda, ma molte fiate
liberamente al dimandar precorre.

In te misericordia, in te pietate,
in te magnificenza, in te s’aduna
quantunque in creatura è di bontate.






Donare è una forma di amare. Se ti piace il nostro lavoro, considera la possibilità di fare una piccola donazione.

I commenti sono chiusi.