Incubo

IncuboIncubo deriva dal latino tardo incubu(m) “che giace sopra”, è riferito allo spirito maligno, che si credeva posarsi sul petto del dormiente, procurandogli un affannoso senso di oppressione.
Sant’Agostino nella Città di Dio è uno dei primi ad usare questo termine. Ci parla di questi spiriti anche come perversi che si mostrano alle donne e cercano di unirsi con esse, quindi sarebbero chiamati incubi anche da incubare, cioè fornicare. Andando avanti col tempo con incubo si è indicato il senso di affanno e apprensione provocato da sogni che spaventano e angosciano e infine con l’indicare questi sogni o questi pensieri stessi.





I commenti sono chiusi.