Morte

La morte è un argomento tabù in Italia. Se ne parla normalmente solo se è un tema che riguarda persone lontane da noi: ma quando riguarda noi e i nostri famigliari o conoscenti, allora l’obiettivo è scongiurarla e deprecarla. In genere si cerca di affrontare l’argomento in modo cauto e delicato, utillizando giri di parole e termini più dolci. Così, di una persona che è morta diciamo che “è scomparsa”, oppure “ci ha lasciato”, “si è spenta”, o ancora se si è religiosi che “ha raggiunto la casa del Padre” o “ha raggiunto la vita eterna”. Parlando di se stessi, si preferisce dire “quando non ci sarò più”. I più superstiziosi parlano della propria morte facendo scongiuri e sdrammatizzando con risate e battute, cercando comunque di cambiare discorso. E’ importante, quindi, parlando con un italiano tenere conto di questa diffusa sensibilità sul tema della morte.





I commenti sono chiusi.