Il contesto

Coniuga i verbi tra parentesi, scegliendo tra indicativo passato remoto, imperfetto e trapassato prossimo, condizionale composto, congiuntivo trapassato. Il brano è l’inizio del romanzo di Leonardo Sciascia, Il contesto.

Il Procuratore Verga (essere) impegnato nel processo Reis, che (durare) da circa un mese e (trascinarsi) almeno per altri due, quando in una dolcissima sera di maggio, dopo le dieci e non oltre la mezzanotte secondo testimonianze e necroscopia, lo (ammazzare) . Le testimonianze, in verità, non (coincidere) strettamente coi risultati della necroscopia: il medico legale (tirare) verso la mezzanotte il momento del decesso, mentre gli amici coi quali il procuratore, uomo di rigide abitudini, (usare) intrattenersi ogni sera, e coi quali si era anche quella sera intrattenuto, (affermare) che alle dieci, minuto più minuto meno, li (lasciare) . E poiché non (impiegare) , a piedi, più di dieci minuti per arrivare a casa, (restare) il vuoto di almeno un'ora, e da scoprire dove e come il procuratore (passare) quell'ora.

(da Leonardo Sciascia, Il contesto, Adelphi, 2006, p. 11)






I commenti sono chiusi.