Il verbo piacere

Coniuga il verbo piacere adeguatamente all’indicativo presente in questo brano tratto dal romanzo Olga, di Chiara Zocchi.

Franco ha i capelli corti, mi molto.
Non so perché, ma ogni persona non è mai bella tutta intera. A me solo dei pezzetti di persona. Ad esempio, di Franco mi i capelli perché sono tutti in aria anche se non c'è il vento. Dell'Ugo mi la pancia, perché è morbidissima e senza quella non ci possiamo abbracciare. Del tabaccaio mi la voce alta, che ti tiene sempre sveglio anche quando stai per addormentarti.

(da Chiara Zocchi, Olga, Garzanti, 1996, p. 73)





I commenti sono chiusi.