Teatro alla Scala

Teatro alla ScalaIl Teatro alla Scala è uno dei teatri d’opera più famosi del mondo e il più conosciuto in Italia insieme al San Carlo di Napoli, la Fenice di Venezia e il Teatro dell’opera di Roma.
Il teatro, conosciuto anche solo come la “Scala”, è stato costruito nel 1776 dopo la distruzione del teatro di corte su volontà dell’imperatrice Maria Teresa d’Austria. Il teatro prende il posto e il nome della chiesa di Santa Maria alla Scala, che a sua volta aveva preso il nome dalla committente Beatrice Regina della Scala.
La Scala è stata inagurata il 3 agosto 1778 con l’opera L’Europa riconosciuta, di Antonio Salieri.
I grandi nomi dei compositori dell’800, tra cui Gioachino Rossini, Vincenzo Bellini e Giuseppe Verdi rendono il Teatro alla Scala celebre nel mondo. Successivamente alla Scala arriva la direzione artistica di Arturo Toscanini che rivoluziona ed estende le rappresentazioni teatrali.
Insieme ai nuovi compositori, come Giacomo Puccini, fioriscono anche le grandi voci: Maria Callas, Renata Tebaldi, Giuseppe di Stefano, Luciano Pavarotti, Placido Domingo. Insieme alle voci ci sono i registi, da Luchino Visconti a Franco Zeffirelli, le coreografie e i balletti.
Così come l’opera mette insieme in modo unico la musica, le parole, il teatro, la tecnica e la mimica, allo stesso modo il teatro deve essere in grado di curarne l’acustica, gli spazi e l’armonia.
Tutto questo, e non solo la meravigliosa architettura, rende il Teatro alla Scala unico al mondo. Per dirla con le parole di Stendhal: “è per me il primo teatro del mondo, è impossibile immaginare nulla di più grande, più solenne e nuovo”.

Da vedere:
Speciale Opera

I commenti sono chiusi.