Sensualità, erotismo, pornografia e nudismo

ErosQuando si parla di erotismo, sensualità e pornografia spesso i tre concetti vengono confusi, a volte anche dai dizionari meno elaborati.
L’idea comune è un’attrazione verso un’altra persona.

La sensualità descrive un’attrazione fisica, non animalesca, legata al linguaggio del corpo e alla voce.
E’ sensuale quella persona che con i propri movimenti o la propria voce riesce a generare un’attrazione verso di sé. Questa attrazione è legata, appunto, ai sensi, da cui viene la parola sensuale.

L’erotismo, invece, va oltre la sensualità perché coinvolge la mente e lo spirito. Erotica è quella persona in grado di generare un’attrazione completa e totalizzante verso di sé.
Eros era il Dio greco dell’amore che con le sue frecce faceva innamorare gli uomini e gli dèi; questo innamoramento era però così forte da diventare quasi un’ossessione, una mancanza che andava colmata.
Erotico può essere considerato anche un libro, un film o una qualsiasi opera in grado di generare questa attrazione, fisica e mentale.
L’erotismo non è legato al nudo o al sesso esplicito. Infatti, il nudo non necessariamente genera attrazione mentre il sesso esplicito non è erotico perché mostra tutto, non manca di nulla, non spinge la mente ad andare oltre a quel che vede.

Il sesso esplicito rientra nella pornografia. Porno è una parola che viene dal greco, porneion, che vuol dire prostituirsi. Il porno considera il corpo come un oggetto esposto per essere venduto.
L’attrazione pornografica è un’attrazione ossessiva legata ai sensi che vengono sovraeccitati: si rivolge, quindi, ai sensi come la sensualità ma in modo totalizzante e ossessivo come l’erotismo.
Mentre la sensualità e l’erotismo sono legati al contesto culturale in cui si rivolgono, la pornografia, è più connessa agli aspetti più animaleschi, e quindi universali.
Neanche il porno, però, è legato necessariamente al nudo, perché si può ottenere lo stesso risultato senza mostrare nudità o anche solo mimando questi atti.

Il nudo, come abbiamo visto, non è legato a questi concetti, perché si può mostrare la nudità e mostrarsi nudi senza generare attrazione. Lo vediamo nelle grandi opere artistiche del passato e di oggi.
Il nudismo, infine, parla del nudo come contatto diretto con la natura che ci circonda, slegato, nella sua teorizzazione, da ogni aspetto sessuale.





I commenti sono chiusi.