Preposizioni di tempo

Le preposizioni sono parole che mettono in relazioni due parti della frase.
Le principali proposizioni di tempo sono:

DA, DA…A, PER, IN, TRA/FRA , FA (avverbio)

DA

si usa:

 

quando l’azione comincia in un tempo e non finisce

es:

→ Studio italiano da 17 anni! (= dopo 17 anni ancora ancora studio italiano)

→ Quando ho iniziato a studiare italiano, studiavo francese da 2 anni (= quando ho iniziato a studiare italiano ancora studiavo francese)

→ Da domani comincio la dieta! (= domani comincio la dieta e non so quando finisco di farla)

ATTENZIONE! DA al futuro si usa solo con un MOMENTO determinato:

es:

Da domani, da lunedì, dal 2020, dal 12 ottobre 2048 ecc…

DA… A

si usano:

 

quando l’azione comincia e finisce in un tempo determinato

es:

→ Ho studiato italiano dal 2004 al 2006.

→ La scuola è aperta dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 16.

 

ATTENZIONE! Con un’azione futura si usa DA… FINO A.

es: Da domani fino a lunedì non mangio pasta!

PER

si usa:

 

per dire la DURATA CONTINUATA di un’azione che inizia e finisce in un tempo determinato

es:

→ Ho studiato italiano per 17 anni (= non studio più italiano)

→ Voglio andare per una settimana alle Maldive!

→ Corro per un’ora e poi faccio una doccia!

 

ATTENZIONE! In molti casi PER si può eliminare:

es:

→ Ho studiato italiano 17 anni.

→ Voglio andare una settimana alle Maldive!

→ Corro un’ora e poi faccio una doccia!

IN

si usa:

 

per dire il periodo determinato nel quale accade un’azione

es:

→ in sei mesi devo fare 5 esami! (= non è un’azione regolare e costante)

→ in due anni abbiamo guadagnato 10.000 euro (= non costantemente, ma nel complesso)

→ in tre giorni devo leggere un libro! (= posso leggere tutto il libro in un solo giorno)

TRA / FRA

si usano:

 

quando l’azione comincia in un PERIODO futuro

es:

→ Fra tre giorni vado in ferie.

→ Tra un anno vado a vivere alle Hawaii.

→ Tra un’ora esco di casa.

 

FA è un avverbio ma ha una importante funzione quando si parla di tempo.

si usa:

 

quando l’azione comincia e finisce in un MOMENTO passato

es:

→ Ho iniziato a studiare italiano 2 anni fa (= ancora lo studio, ma l’INIZIO è un momento concluso)

→ Ho conosciuto Michele 10 giorni fa (= forse non l’ho più visto, ma l’ho conosciuto)

→ L’autobus è partito un minuto fa!

Esempio:

Vediamo con un dialogo le differenze tra le varie preposizioni.

 

Antonio: – Ciao Marina, anche tu lavori qui?

Marina: – Ciao Antonio! Sì, da una settimana!

Antonio: – Che coincidenza! Anche io ho cominciato una settimana fa!

Marina: – Ho sentito che vuoi studiare polacco, quando cominci?

Antonio: – Comincio da lunedì, per sei mesi, quindi fino a settembre!

Marina: – Meraviglioso! Ma non è poco? Fra sei mesi pensi di parlare polacco? In sei mesi non si impara tutto!

Antonio: – Infatti sei mesi sono pochi! Ma da settembre a novembre non ho tempo perché per due mesi devo fare alcune importanti revisioni aziendali.

Marina: – Oh! Perché?

Antonio: L’azienda ha perso in tre anni circa 20.000 euro e per due anni non è riuscita a investire nuove risorse.





Precedente Preposizioni di luogo Successivo Preposizioni improprie e locuzioni prepositive

One thought on “Preposizioni di tempo

  1. Valentina il said:

    E’ corretto usare la parola “pomeriggio” non preceduta da alcuna preposizione?
    “Ci vediamo DI/NEL pomeriggio” mi suona molto piu’ corretta che “ci vediamo pomeriggio”.
    Grazie

    Risposta:
    Senza la preposizione è una forma scorretta.

I commenti sono chiusi.