Limerick

Il “limerick” è un componimento di poesia, con una struttura rigida, umoristico e nonsenso.

1 verso: Indicazione del protagonista
2 verso: la sua qualità
3/4 verso: il predicato o reazione degli altri
5 verso: qualifica più specifica del protagonista

I versi 1,2 e 5 rimano tra di loro, così fanno i versi 3 e 4. Lo schema delle rime è quindi: AABBA.

Poeta

Ecco un esempio di Gianni Rodari presi da La Grammatica della Fantasia:

Una volta un dottore di Ferrara
voleva levare le tonsille a una zanzara.
L’insetto si rivoltò
e il naso puncicò
a quel tonsillifico dottore di Ferrara.

Poesia

Provate anche voi a scrivere un vostro limerick in italiano!
Clicca qui per cercare le rime.

» Scrivi





20 thoughts on “Limerick

  1. Egidio G il said:

    Un gran leone altezzoso
    Si cibò di un cadavere lardoso
    La leonessa non acchiappò niente
    Neanche per stuzzicarsi un dente
    Per colpa del tirchio leone altezzoso

  2. att il said:

    Una mattina vicino a Treviso
    Incontrai un cavallo che trottava deciso
    Gli dissi “ma questa strada non va bene per te”
    Lui disse “lo so ma verso le tre
    Devo stare sopra al Monviso “

  3. pepe il said:

    La nostra cara zia Antonietta che abitava da sola a Barletta, aveva un grosso pesce rosso che un giorno buttò in un fosso, quella gran matta di zia Antonietta.

  4. pepe il said:

    Maria di Genova aveva una sorella che si credeva tanto bella, si specchiava da mane a sera e ballava il tango in balera, quella presuntuosa di Maria sorella.

  5. Rosso il said:

    Un mattino un mio alunno somaro
    Fu interrogato su Catanzaro
    Ma anziché metterla in Calabria
    Sulla cartina indicò Zagabria
    Il 12enne alunno somaro

  6. Beatrice il said:

    C’era un vecchio di Forlì
    che dormiva tutto il dì
    Era gobbo zoppo e sordo
    E giocava a biliardo
    L’ozioso vecchio di Forlì

  7. Luna il said:

    il prof di tecnologia
    si è preso una malattia
    ma era tutto una bugia
    e gli studenti lo mandarono via
    quel bugiardo prof di tecnologia

  8. Turi Gaeta il said:

    Sotto un ponte un dì a Vetralla
    ho visto un papero stare a galla
    saltellando su una zampa
    in un pesce lui inciampa,
    era un pesce palla che nuotava a farfalla

  9. Katie il said:

    C’e’ mio figlio che si chiama Will,
    che amerebbe leggere Cocco Bill.
    Ma e’ troppo piccino
    e puo’ giocare solo con il trenino.
    Ma quando la nonna fa un burrito,
    ride contento perche’ l’ha gradito!
    Fra un po’ sara’ Natale con la neve e il vento,
    ma lui con papa’ e mamma sara’ sempre contento!

  10. Macchiapam il said:

    Correva per le valli dirupate
    una carrozza con a bordo un frate.
    “Cazzo” disse il sant’uomo “dove siamo?
    Cocchiere, per favore, dove andiamo?”
    Ma il cocchiere era sceso a Gallarate.

  11. C’era Riccardo di Torino
    che sfrecciava col motorino
    ma un giorno si schiantò
    e in paradiso si ritrovò.
    Quel velocista Riccardo di Torino

  12. cappuccettorosso il said:

    Un mattino un mio alunno somaro
    fu interrogato su Catanzaro
    ma anziché metterla in Calabria
    sulla cartina indicò Zagabria
    il dodicenne alunno somaro.

  13. quella signora tutta bella
    che sapeva di caramella
    una giornata fece una passeggiata
    e da una macchina fu abbagliata
    quella signora tutta bella

  14. Yasmin il said:

    La mia maestra Donatella Fioramonti
    molto severa come Tremonti
    si mise a comandare in classe
    arriva Yasmin che volle sconfiggere
    la terribile signora Fioramonti

  15. enduzzo il said:

    un bagnino in mezzo al mare
    col canotto si andò a ribaltare
    quando il gommone si bucò
    tra le onde impazzite si trovò
    quel presuntuoso marittimo bagnino..

  16. Rosa il said:

    Un dì trascorso la mia amica MariaTeresa
    da una tazza di bianco latte era tutta presa,
    quando a un tratto con un fragoroso baccano
    quella lucida porcellana cadde di mano
    alla mia distratta amica MariaTeresa.

  17. nili il said:

    Un giorno una donna alla spiaggia
    Piangeva perché era disperata
    dacché si ruppe il bikini che ormai non le andava.
    Aspettò la notte per nuotare con la Luna
    che l’accettava per come era.

  18. elphie il said:

    Un giorno uno studente di Venezia
    voleva tanto andare in Svezia,
    che prese del legno di sottomarca
    e ne fece una bruttissima barca,
    l’avventuroso studente di Venezia.

  19. Una volta un gabbiano a Roma
    si arricciava la sua grande chioma,
    metteva il gel con una pomata
    e la teneva tutta rialzata,
    il civettuolo gabbiano di Roma.