La Marcia su Roma

FascistiIl 28 ottobre 1922 ha luogo la marcia su Roma con cui Benito Mussolini riesce a prendere il potere.
Il gesto si ispira all’iniziativa di Cesare che è entrato a Roma con l’esercito e in questo modo inizia la guerra civile che sconvolge l’antica Roma.
Decine di migliaia di fascisti, che si trovano sistemati nelle vicinanze di Roma, marciano sulla città, chiedono al re Vittorio Emanuele III il potere e sono pronti ad usare la violenza per ottenerlo.
I fascisti sono 25-30.000 e occupano gli uffici pubblici, le stazioni e le centrali telefoniche.
Il re, invece di dichiarare l’assedio di Roma, incarica Mussolini di formare il nuovo governo: è l’inizio del Ventennio fascista.





Comments are closed.