Imperfetto – Novecento

Questo è l’inizio del romanzo Novecento, di Alessandro Baricco. Coniuga i verbi tra parentesi all’imperfetto.

(Succedere) sempre che a un certo punto uno (alzare) la testa... e la (vedere) . È una cosa difficile da capire. Voglio dire... Ci (stare - noi) in più di mille, su quella nave, tra ricconi in viaggio, e emigranti, e gente strana, e noi... Eppure (esserci) sempre uno, uno solo, uno che per primo... la (vedere) . Magari (essere) lì che stava mangiando, o passeggiando, semplicemente, sul ponte... magari (essere) lì che si stava aggiustando i pantaloni... (alzare) la testa un attimo, (buttare) un occhio verso il mare... e la (vedere) . Allora (inchiodarsi) , lì dov'era, gli (partire) il cuore a mille, e, sempre, tutte le maledette volte, giuro, sempre, (girarsi) verso di noi, verso la nave, verso tutti, e (gridare) (piano e lentamente): l'America. Poi (rimanere) lì, immobile come se avesse dovuto entrare in una fotografia, con la faccia di uno che l'aveva fatta lui, l'America.





Comments are closed.