Il rondone

Coniuga i verbi tra parentesi al trapassato prossimo.

La rondine, con gridi di gioia e con allegri schiamazzi, (ritornare) al vecchio nido.
Dopo averlo ripulito e rimesso in ordine ci (deporre) le uova. Poi le (covare) . Infine, dopo che i suoi figli (nascere) , (ricominciare) a far la spola tra il nido e il cielo, per nutrire la sua numerosa nidiata.
Il rondone, invece, volava. (Volare) durante i lavori domestici, poi durante la cova, e volava ancora, tutti i giorni, dall'alba al tramonto, senza mai concedersi un istante di riposo.
- Perché voli sempre? - gli chiesero un giorno.
- Perché non mi va di lavorare - rispose.

(Leonardo da Vinci, Favole e leggende, Firenze, Giunti-Nardini, 1980, p. 101)





I commenti sono chiusi.