Il genere dei nomi: maschile e femminile

In italiano ci sono solo due generi per i nomi: maschile e femminile.
Ci sono tre gruppi principali di nomi:

Maschili in -o: capello, vetro ecc…
Femminili in -a: casa, mela ecc…
Maschili e femminili in -e: il cane, la pelle ecc…

Oltre a questi tre gruppi abbiamo alcune eccezioni:

Maschili e femminili che finiscono con una vocale accentata: il caffè, la città ecc…
Nomi abbreviati: la foto(-grafia), la moto(-cicletta) ecc…
Nomi che finiscono con una consonante: il bar, lo sport, l’email ecc…
Nomi maschili che finiscono in -a: il problema, il tema ecc…
Nomi femminili che finiscono in -o: la mano, l’eco ecc…

Ci sono anche gruppi di nomi che hanno il maschile e il femminile:

Nomi in -ista: il turista, la turista; il il dentista, la dentista ecc…
Alcuni nomi in -a: il collega, la collega; lo psichiatra, la psichiatra ecc…
Alcuni nomi in -e: il nipote, la nipote; il cantante la cantante ecc…

Alcuni nomi possono avere maschile e femminile:

Nomi in -tore hanno il femminile con -trice: il direttore, la direttrice, l’attore, l’attrice ecc…
Alcuni nomi formano il femminile in -essa: lo studente, la studentessa; il professore, la professoressa ecc…
Alcuni nomi sono completamente irregolari: uomo, donna; dio, dea ecc…
Alcuni nomi hanno il maschile al singolare e il femminile al plurale: l’uovo, le uova; il dito, le dita ecc…

Vedi anche:
il plurale dei nomi
l’articolo determinativo e indeterminativo






Donare è una forma di amare. Se ti piace il nostro lavoro, considera la possibilità di fare una piccola donazione.

5 commenti su “Il genere dei nomi: maschile e femminile

  1. Bruno il said:

    Si dice “prendo il primo ascensore” o “prendo la prima ascensore?”. Grazie

    Risposta:
    “Ascensore” è maschile.

  2. Agnieszka il said:

    salve,
    che genere è la parola Malta (nazione )?
    grazie

    Risposta:
    E’ femminile.

  3. Adele il said:

    Scusate si dice mi sn fatta i compiti???

    Risposta:
    Esiste la forma con il pronome indiretto utilizzato in senso affettivo, ma in questo caso pare una forzatura (semmai potremmo dire “mi sono fatta una cioccolata”). Perciò la frase corretta è “ho fatto i compiti”.

  4. Paolo il said:

    Buongiorno, ottimo sito anche per un papà di un tredicenne..
    Esiste e qual é il femminile singolare di successore? Grazie mille.

    Risposta:
    “Succeditrice”, anche se è una forma così rara che è più frequente incontrare altre locuzioni (come “che è succeduta”).

  5. didi il said:

    la differenza tra il palmo e la palma

    Risposta:
    Il palmo è la parte della mano interna dove cominciano le dita (es: palmo di mano). Era anche un’unità di misura che corrispondeva a 25 cm.

    Mentre la palma è una pianta tropicale (es: palma da cocco).
    Esiste anche palma della mano per intendere palmo.

    Le palme invece sono le membrane che si trovano tra le dita degli uccelli nuotatori, che sono per questo chiamati palmipedi.