Il congiuntivo – Come e quando si usa

Il congiuntivo retto da verbi
Nella maggior parte dei casi il congiuntivo non si usa nelle frasi principali ma nelle frasi dipendenti (o subordinate). Con il congiuntivo esprimiamo soggettività, incertezza, dubbi, volontà ecc… e, soprattutto, quando i verbi della principale e della dipendente sono diversi. Il congiuntivo è introdotto dalla congiunzione che.

Vanno col congiuntivo i verbi che esprimono opinione e considerazioni personali:
– Credere, pensare, ritenere, supporre, immaginare, parere, sembrare, avere l’impressione, dire che
Es:
Credo che Paolo stia sbagliando.
Mi pare che le cose siano andate diversamente.
Ha l’impressione che io lo inganni.

Vanno col congiuntivo i verbi che esprimono volontà, desiderio e preferenza:
– Volere, desiderare, preferire
Es:
Voglio che te ne vada subito!
Desideravo che fosse diverso.
Avrei preferito che mi chiamasse.

Vanno col congiuntivo i verbi che esprimono speranza, aspettativa, paura:
– Sperare, aspettarsi che, avere paura che, temere che, augurarsi che
Es:
Speravo che fosse così!
Temo che le regole siano cambiate.
Mi auguro che vada tutto bene.

Vanno col congiuntivo i verbi che esprimono incertezza, dubbi, irrealtà o finzione:
– Non essere sicuri, non essere certi, dubitare che, non sapere se, ignorare se, fingere che, fare finta che
Es:
Non sono certo che stia facendo bene.
Dubito che si risolva tutto in maniera così semplice.
Ignoro se Pedro sia spagnolo o argentino.

Vanno col congiuntivo i verbi che esprimono gli stati d’animo:
– Essere felice che, essere contento che, far piacere che, dispiacere che, rallegrarsi che, rattristarsi che
Es:
Mi rallegra che tu abbia pensato a me per quel lavoro.
Ero contento che mi avesse pensato.
Mi dispiace che tu mi abbia frainteso.

Il congiuntivo nelle forme impersonali:
Il congiuntivo si usa anche dopo frasi introdotte da espressioni impersonali, soprattutto formate da essere + sostantivo o essere + aggettivo, oppure dopo frasi introdotte da verbi impersonali. In questi casi la frase dipendente ha il ruolo di soggetto.

Vanno col congiuntivo i verbi impersonali dove è chiaro il soggetto della dipendente:
– Bisogna, occorre che, basta che, vale la pena che, può darsi che, si dice che, dicono che, pare che, sembra che
Es:
Bisogna che Enrico si svegli presto.
Bastava che tu lo dicessi.
Vale la pena che si discuta di questo.

Vanno col congiuntivo le forme e le espressioni impersonali. Queste possono essere anche negative (non…):
– E’ necessario / importante / opportuno / giusto / meglio ecc… che
– E’ stupido / scandaloso / divertente / ridicolo / pazzesco / assurdo ecc… che
– E’ incredibile / strano / logico / illogico / possibile / impossibile / naturale / innaturale ecc… che
– E’ probabile / improbabile / facile / difficile / preferibile / discutibile / plausibile ecc… che
– E’ ora che… / E’ bene che… / E’ male che…
– E’ un peccato che… / E’ un assurdo che… / E’ uno scandalo che…

Es:
E’ incredibile che ancora non sia in prigione!
E’ facile che Emanuele dica questo.
Era impossibile che fosse così stupido.

Il congiuntivo con alcune congiunzioni:
A volte la scelta tra indicativo e congiuntivo si basa sul tipo di congiunzioni utilizzate.

Vanno col congiuntivo le seguenti congiunzioni:
– Benché / sebbene / nonostante / malgrado / purché / affinché
– Senza che / tranne che / come se / prima che / per quanto
– A patto che / a condizione che / nel caso (in cui) / per quel che
Es:
Benché sembri intelligente è un ragazzo abbastanza stupido.
Ha fatto come se io non ci fossi!
Fai presto, prima che faccia notte.

Il congiuntivo con alcune costruzioni particolari:

Vanno col congiuntivo le frasi con i pronomi indefiniti:
– Chiunque, comunque, (d)ovunque, qualsiasi, qualunque
Es:
Odiava chiunque lo salutasse con la mano.
Marco seguiva Agata ovunque andasse.
Qualunque cosa facesse a lei non piaceva.

Vanno col congiuntivo le espressioni con il solo che… / l’unico che… :
Es:
Odiava l’unico che l’amasse veramente.

Vanno col congiuntivo le frasi dipendenti comparative:
– Il più … che / il meno … che / più di quanto / meno di quanto
Es:
Era l’uomo più brutto che potessi conoscere.
Ma era anche il meno stupido che potessi incontrare.
Allora io l’ascoltavo più di quanto lo guardassi.

Il congiuntivo può esprimere desiderio e augurio da solo o con magari:
Es:
Magari piovesse domani al suo matrimonio!
Avesse voluto il cielo che vincessi al lotto!
Ti prendessero a calci nel sedere!

Il congiuntivo può esprimere dubbio ed è introdotto da che:
Es:
Che sia così cretino come sembra?

Il congiuntivo si usa nelle domande indirette:
Es:
Marcello mi ha chiesto se tu fossi bruna o mora.

Il congiuntivo si usa in alcune frasi relative:
Es:
Cerco una segretaria che sappia scrivere al computer velocemente.
Vorrei una poltrona che faccia i massaggi alla schiena, chiedo troppo?

Quando c’è un’inversione in una frase relativa si usa il congiuntivo:
Es:
E’ sicuro che Alfredo è povero (Indicativo) –
INVERSIONE – Che Alfredo sia povero è sicuro. (Congiuntivo)

Il congiuntivo si usa anche nella costruzione dei periodi ipotetici del secondo e terzo tipo

NON vanno col congiuntivo:

Le frasi che hanno lo stesso soggetto:
Es:
Mi piacerebbe essere più intelligente.
Non sono sicuro di essere migliore di te.
Ero felice di averti incontrata.

Le espressioni con secondo me / forse / probabilmente / poiché / dopo che / anche se / siccome / dato che
Es:
Secondo me non era così furba come credeva.
Poiché era uscito con Manuela, non gli ho più parlato.
Forse lui ancora non ha capito di aver sbagliato persona.

Le espressioni impersonali con il soggetto della dipendente indefinito:
Es:
Bisogna decidere cosa fare.
Occorre considerare le cose da vari punti di vista.
E’ necessario comprare un nuovo frigorifero.

Le espressioni che esprimono certezza:
Es:
Sapevo che c’era.
E’ certo che si è sbagliato.
Non dubito che è così.






20 commenti su “Il congiuntivo – Come e quando si usa

  1. Serena il said:

    Si può dire :inorridisco al pensiero possano esistere ancora popolazioni che pratichino tale abberrazione ?
    O sarebbe meglio usare l’indicativo ?
    Grazie

    Risposta::
    Va bene il congiuntivo ma sarebbe meglio usare il “che” davanti a “possano”.

  2. pasquale il said:

    è corretto dire “se era un maschio avrebbe detto” oppure “se fosse un maschio avrebbe detto”. Io opterei per la seconda ma una mia amica dice che va bene anche la prima.
    grazie

    Risposta:
    La frase è un periodo ipotetico dell’impossibilità, quindi va con il congiuntivo.

  3. Matilde il said:

    È giusta la frase “Tu non puoi capire quanto amo Adele”?

    Risposta:
    Sì, l’amare suona come certezza, in questo caso.

  4. Dante il said:

    Buon pomeriggio,

    Quale delle due ?
    “Non soprendiamoci se le aziende facciano”
    oppure “Non soprendiamoci se le aziende fanno”

    Grazie.

    Risposta:

    Non soprendiamoci se le aziende fanno

  5. Giusy il said:

    Mi potreste dire qual è la forma corretta??
    1) Sarebbe meglio che andassero
    2) Sarebbe meglio che vadano
    3) Sarebbe meglio che vanno
    Grazie infinite!

    Risposta:
    La prima.

  6. giusy il said:

    Ho un dubbio su questa frase:
    “avevo capito quando ci sentimmo che, hai(o avessi?) solo una figlia”
    Grazie mille

    Risposta:
    “Avessi”.

  7. Luigi il said:

    quale forma é più corretta?

    a – trovo questo sito molto interessante;

    b – trovo che questo sito sia molto interessante

    Risposta:
    Sono entrambe corrette.

  8. Luigi il said:

    Qual è la correlazione verbale corretta in questo caso:
    Ho chiamato mio figlio prima che
    1)andasse via
    2)fosse andato via
    3)sarebbe andato via
    Grazie in anticipo. :)

    Risposta:
    La forma corretta è la numero 1.

  9. Simona il said:

    Buonasera.
    Scusate il disturbo, ma avrei un dubbio.
    Durante una conversazione una mia amica mi ha corretta e, secondo la mia opinione, non credo di essere in torto.
    Ecco un esempio di quella conversazione:
    A.” Avete tutti comprato dei quadri in Francia. ”
    L.” Hai ragione. ”
    Io” Ecco da dove venissero tutti quei quadri! ”
    E’ giusta anche questa versione o è accettabile solo ” Ecco da dove venivano tutti quei quadri ” ?

    Risposta:
    E’ corretto “venivano” e non il congiuntivo, perché in questo caso il verbo “venire” è il principale della frase e non siamo di fronte a un caso in cui sia richiesto il congiuntivo.

  10. Andrea il said:

    Ho un dubbio grammaticale.
    Ho sentito la frase “comunuque sarebbe andata, sarebbe stato un successo”. A me suona male. Io direi “comunque FOSSE andata, sarebbe stato un successo”.
    Quale delle due è corretta?

    Risposta:
    E’ corretta la seconda frase.

  11. pina il said:

    E’ corretta la frase

    l’unico zaino che Ala avesse mai avuto occasione di toccare era quello di Francesca,

    Risposta:
    Sì.

  12. simone il said:

    tre frasi:

    credo che tra dieci anni ci saranno macchine volanti
    voglio che questi jeans tra due anni mi vadano bene
    voglio che questi jeans tra due anni mi andranno bene

    è giusto dire che è errata solo la seconda frase?

    grazie e cordiali saluti
    sb

    Risposta:

    E’ sbagliata solo la terza.

  13. giusi il said:

    è corretto scrivere: pensavo che tu avevi qualcosa? oppure: pensavo che tu avessi qualcosa?
    Grazie

    Risposta:
    La forma corretta è “pensavo che tu avessi qualcosa”.

  14. Wender105 il said:

    Vorrei sapere se la seguente frase risulta corretta.

    “Se poi mi si vorrebbe pure insegnare a non essere tifoso allora non posso accontentare nessuno ma quel qualcuno potrebbe pure guardare altrove…”

    è giusto il verbo “vorrebbe”?

    grazie per la risposta

    Risposta:
    La frase corretta è: “Se poi mi si volesse pure insegnare a non essere tifoso allora non potrei accontentare nessuno, ma quel qualcuno potrebbe pure guardare altrove…”
    Oppure: “Se poi mi si vuole pure insegnare a non essere tifoso allora non posso accontentare nessuno ma quel qualcuno potrebbe pure guardare altrove…”

  15. marco il said:

    è corretto dire : credevo fosse sceso dal treno?

    Risposta:
    Sì.

  16. donatella il said:

    buon pomeriggio
    è più corretto dire: non so se ci sono o non so se ci siano?
    grazie

    Risposta:
    “Non so se ci siano” è più corretto, ma nella lingua parlata è d’uso comune anche l’indicativo.

  17. Luca il said:

    Salve, potete indicarmi quale delle due proposizioni è corretta?
    a)Volevo vedere se avevi risposto
    b)Volevo vedere se avessi risposto

    Risposta:
    La seconda.

  18. dubt il said:

    “passa il tempo e sembra che diventi sempre più bella” oppure “passa il tempo e sembra tu diventa sempre più bella”? Grazie

    Risposta:
    La prima è corretta.

  19. Roby il said:

    Dopo l’espressione “si potrebbe affermare che…” si usa il congiuntivo o l’indicativo? Da quanto ho letto nel sito penso il congiuntivo, ma ne vorrei avere la certezza, grazie!

    Risposta:
    Sì, ci vuole il congiuntivo.

  20. valentina il said:

    E’ corretto dire “che si guardassero anche in casa loro”?

    Risposta:
    La frase non è molto chiara e la sua correttezza dipende in gran parte dalla reggente. Facciamo un’ipotesi di frase scritta correttamente:
    “Sarebbe bene che guardassero anche in casa propria” (bisognerebbe che si occupassero anche dei propri problemi oltre che di quelli altrui).