Franca Valeri

Franca ValeriFranca Maria Norsa è nata a Milano nel 1920 in una famiglia ebraica. Negli anni ’50, dopo aver maturato una passione per lo scrittore e poeta francese Paul Valéry,  ha scelto di cambiare il suo nome in Franca Valeri.
All’inizio della sua carriera teatrale ha interpretato, con scarso successo, ruoli drammatici, come nella sceneggiatura teatrale “Caterina di Dio”. Successivamente ha messo a frutto le sue doti satiriche e di attrice comica, inventando personaggi ispirati al costume contemporaneo, fatto di frivolezze e ipocrisie, fedeli specchi di un ambiente borghese. Si è fatta conoscere al pubblico italiano in radio con il personaggio della “Signorina snob”, caricatura di una nevrotica signora snob milanese.
Il suo primo film è stato “Luci della città” di Federico Fellini e Alberto Lattuada. Da lì in poi ha interpretato moltissimi film di successo come “Il segno di Venere”, “Parigi o cara” ed “Il Vedovo” con Alberto Sordi.
Dagli anni ’60 ha partecipato anche a numerose trasmissioni televisive come “Studio Uno”, “Sabato sera” e “Giochiamo al varietè”. E’ stata anche regista di melodrammi, segno della sua grande passione per la lirica.
Dagli anni ’90 in poi ha accostato alla sua carriera teatrale anche delle interpretazioni in fiction televisive: “Norma e Felice” con Gino Bramieri e ” Linda, il brigadiere e..” con Nino Manfredi.
Ha da poco compiuto i 90 anni e in questa occasione le è stata conferita la laurea ad honorem in Lettere, facoltà che non ha potuto frequentare da ragazza a causa delle leggi razziali contro gli ebrei del fascismo, e che non ha frequentato dopo la guerra per seguire la passione del teatro.

I commenti sono chiusi.