Diversi tempi verbali – La Contestazione

Coniuga i verbi tra parentesi scegliendo tra indicativo imperfetto, passato remoto, trapassato prossimo, congiuntivo imperfetto, infinito semplice, participio passato, in forma attiva o passiva.

La seconda metà degli anni Sessanta (caratterizzare) da profondi mutamenti nella vita politica italiana: ormai in crisi il centro-sinistra e dimostratesi illusorie le speranze che questa novità politica (potere) incidere a fondo nella società e nell'economia, (prendere) corpo, soprattutto a cominciare dall'autunno 1967, un nuovo protagonismo di base che (porsi) come obiettivo un radicale cambiamento della società. Tale movimento non (eguagliare) per dirompenza e forza rivoluzionaria quello francese, ma per alcuni aspetti lo (anticipare) e gli (sopravvivere) più a lungo; soprattutto, nel nostro paese il fenomeno della contestazione (caratterizzarsi) non solo come momento di critica nei confronti del sistema capitalistico e consumistico che (rafforzarsi) e diffuso dagli anni Cinquanta in poi, ma anche come contrapposizione alle culture imperanti nella società italiana: quella marxista, (incarnare) dal PCI e (criticare) per la sua subordinazione al modello sovietico e per la sua scarsa radicalità politica, e quella cattolica, rea di non (compiere) una definitiva scelta a favore dei più poveri.

(da G. Vecchio - D. Saresella - P. Trionfini, Storia dell'Italia contemporanea. Dalla II guerra mondiale al Duemila, Monduzzi, 2002, p. 382)






Donare è una forma di amare. Se ti piace il nostro lavoro, considera la possibilità di fare una piccola donazione.

I commenti sono chiusi.