Avverbi

L’avverbio è una parte del discorso che non cambia ma che modifica il significato della parola a cui è riferito.
Abbiamo quattro categorie principali di avverbi: tempo, luogo, quantità e modo.

Avverbi di tempo (generali):
– ieri → es: Ieri ho mangiato la pasta alla carbonara.
– oggi → es: Oggi ho bevuto uno spritz.
– domani → es: Domani rispondo alla tua email.
– prima → es: Oggi finalmente mangio prima!
– dopo → es: Dopo ti racconto la mia giornata.
– presto → Mi sveglio presto ogni giorno!
– tardi → es: Angelo è tardi, va’ a dormire.

Avverbi di tempo (frequenza):
– sempre → es: Vado sempre a mangiare il gelato in centro.
– normalmente → Normalmente mangio in una tavola calda economica.

– spesso → es: Rido spesso senza un motivo!
– qualche volta → Qualche volta faccio jogging.
– ogni tanto → Ogni tanto vado a camminare lungo il mare.
– raramente → es: Annamaria piange raramente.
– non… quasi mai → Non guardo quasi mai le partite di calcio.
– non… mai → es: Non bevo mai caffè corretto.

Avverbi di luogo:
– dietro → es: Al cinema non amo sedermi dietro.
– davanti → es: Davanti c’è posto?
– sopra → es: Questo è il mio diario e sopra ci scrivo il mio nome.
– sotto → es: Se il gatto non è sul tavolo è sotto.
– dentro → es: Dentro fa troppo caldo, usciamo.
– fuori → es: Fuori piove, entriamo!
– intorno → es: Giriamo intorno e troviamo un parcheggio.
– vicino → es: Armando abita vicino?
– lontano → es: Scrivo a Mario perché vive lontano.
Avverbi di quantità:
– poco → es: Bevo poco.
– molto → es: Enrico mangia molto.
– abbastanza → es: Abbiamo riposato abbastanza, ora lavoriamo.
Avverbi di modo:
– bene → es: Amanda dipinge bene, brava!
– male → es: Alfredo canta male, deve smettere!
– piano → es: Mario guida piano.
– forte → es: Antonio parla forte perché la nonna è sorda.

Gli avverbi di modo si possono formare aggiungendo
-mente al femminile degli aggettivi in -o → es: chiaramente, rapidamente ecc…
-mente al singolare degli aggettivi in -e → es: semplicemente, felicemente ecc…
gli aggettivi che finiscono in -le e -re perdono la -e finale → es: facilmente, specialmente ecc…






I commenti sono chiusi.