Audio – Cara ti amo

Cara ti amo è una canzone che, malgrado le parole un po’ volgari, è diventata un cult tra la fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90. E’ del 1989 e a cantarla sono Elio e le Storie Tese. Il sottotitolo è “risvolti psicologici nei rapporti tra giovani uomini e giovani donne” e racconta in chiave molto ironica e stereotipata la differenza tra uomini e donne: i primi sono insensibili alle esigenze delle donne, le seconde sono instabili emotivamente e psicologicamente. La canzone non è mai stata registrata in studio, ma è stata eseguita in uno spettacolo a Corsico (MI), e poi è passata così com’era su tutte le radio per molti anni. La parte maschile è interpretata da Rocco Tanica, quella femminile da Elio.

.

Inserisci negli spazi vuoti le parole mancanti.

.

Lui: Eravamo , poi, tu mi hai lasciato, senza addurre plausibili...

Lei: Non è vero, tu non capisci l'universo femminile, la mia spiccata sensibilità, si contrappone al tuo gretto maschilista...

...ciononostante...

Lui: Cara ti amo.
Lei: Mi sento confusa.
Lui: Cara ti amo!
Lei: Devo stare un po' da sola.
Lui: Cara ti amo!
Lei: Esco da una storia di tre anni con un .
Lui: Cara ti amo!
Lei: Non mi voglio sentire legata.
Lui: Cara ti amo!

(il momento dello humor ci vuole)

Lui: Rimani in casa.
Lei: Voglio essere libera.
Lui: Esci pure con chi ti pare.
Lei: Non ti interessi mai di quello che faccio.

Lui: Vorrei palparti le .
Lei: Porco!
Lui: Mai ti toccherei neanche con un fiore.
Lei: !

Lui: Mi drogo, bestemmio, picchio i bambini e non ti cago.
Lei: Ti amo!
Lui: Mi faccio il culo quattordici ore di seguito per mantenerti e ti cago.
Lei: Ti lascio per un che non fa un cazzo tutto il giorno, che bestemmia e picchia i bambini.

Lui: Mi metto il ...
Lei: Ho un desiderio di maternità .
Lui: Ho un desiderio di paternità .
Lei: Mettiti il .

Lui: Cara ti amo.
Lei: Mi sento confusa.
Lui: Cara ti amo!
Lei: Devo stare un po' da sola.
Lui: Cara ti amo!
Lei: Esco da una storia di tre anni con un .
Lui: Cara ti amo!
Lei: Non mi voglio sentire legata.
Lui: Cara ti amo!

(...giovani a Corsico...)

Lui: Rimango in casa.
Lei: Mi opprimi.
Lui: Esco.
Lei: Questa casa non è un .

Lui: Ti passo un di ghiaccio intinto nel Cointreau sulla pancia dopo di che ti scopo bendata.
Lei: Non sono una troia.
Lui: Allora in posizione canonica io sopra tu sotto?
Lei: Che palle!

Lui: Disse la al mulo...
Lei: Oggi ti puzza il culo!
Lui: Disse il mulo alla vacca...
Lei: Ho appena fatto la cacca...

Lui: Cara ti amo.
Lei: Mi sento confusa.
Lui: Cara ti amo!
Lei: Devo stare un po' da sola.
Lui: Cara ti amo!
Lei: Brrr.. esco da una storia di tre anni con un .
Lui: Cara ti amo!
Lei: Non mi voglio sentire legata.
Lui: Cara ti amo!

(...argh argh argh...)

Lui: Ed ora uniamo i nostri corpi nell' suprema che è propria dell'idillio dell'amore.
Lei: No. Perché quando avevo 13 anni mio me l'ha fatto vedere e da allora sono traumatizzata, però possiamo restare abbracciati tutta la notte senza fare niente, sarà bellissimo lo stesso...
Lui: (te lo tronco nel culo)
Lei: (dai sii serio)

Lui: Usciresti con me domani sera?
Lei: Sono stanca, forse ho già un altro .
Lui: Beh, poco male così vedo i miei amici.
Lei: Sono libera.

Lui: Mettiamola sul sesso.
Lei: Ho bisogno d'affetto.
Lui: Mettiamola sull'affetto.
Lei: Chiaviamo.

Lui: Io sono come sono.
Lei: Cerca di cambiare.
Lui: Ecco sono cambiato.
Lei: Non sei più quello di una volta.

Lui: Tu mi appartieni.
Lei: L' è mio!
Lui: Eccoti i soldi per la pelliccia.
Lei: Eccoti l'!

Evviva l'amore!





I commenti sono chiusi.