Ascari

Dal 1887, l’esercito italiano ha avuto un corpo molto speciale: gli ascari eritrei, cioè dei soldati provenienti dall’Eritrea, colonia italiana, e utilizzati per le operazioni più dure nelle guerre d’Africa. Molte battaglie sono legate agli ascari: la battaglia dell’Amba Alagi (1895) ha visto la morte di migliaia di loro e da quel momento gli ascari hanno portato la fascia nera del lutto. Il loro comportamento è stato particolarmente eroico nel 1941, contro gli inglesi: ormai senza munizioni e destinati alla sconfitta, gli ascari hanno avuto il permesso dal viceré d’Etiopia, il Duca Amedeo di Savoia, di smobilitare, cioè di tornare a casa e salvarsi. Pur conoscendo il destino di sconfitta, gli ascari hanno deciso di restare al fianco dei militari italiani. Dal 1950 il governo italiano ha concesso una pensione agli ascari reduci della guerra.

Gli Ascari d'Eritrea

Gli Ascari nella guerra di Libia (1911-1912)





I commenti sono chiusi.