Aggettivi – Torre San Giovanni

Scegli l’aggettivo adatto tra quelli proposti.

Torre San Giovanni è la più conosciuta località tra le Marine di Ugento, durante l’inverno è un borgo di pescatori, ma soprattutto nella stagione diventa un’importante ed apprezzata meta . La sua storia è molto , nel passato era uno dei principali centri strategici del Mar Ionio, in particolare legato alla città messapica di Ozan (l’attuale Ugento). Sul porticciolo ancora oggi si trova in perfetto stato di conservazione, la Torre utilizzata come faro marittimo. Costruita per volere di Carlo V nel XVI secolo per proteggere le coste dai continui attacchi dei Saraceni, nelle sue vicinanze sorgeva l’antico insediamento d’epoca romana, dall’importante valore storico ed archeologico. Nei secoli successivi la diffusione della malaria determinò lo stato di abbandono da parte della popolazione, ma nei primi decenni dello scorso secolo sotto il Regime Fascista grandi opere di bonifica hanno reso salubri queste coste. Da almeno trent’anni Torre San Giovanni rappresenta una località turistica di primo piano, grazie alla costruzione di lussuosi alberghi, Residence, Villaggi Vacanza, Ristoranti, discoteche e locali alla moda. Nella sua lunga costa caratterizzata da fine sabbia e alcuni tratti di roccia a scoglio basso di facile accesso troviamo tantissimi stabilimenti balneari di qualità. Il suo mare è limpido e sempre pulito, dal colore verde chiaro, grazie a bassi fondali. Poco distante dalla riva, in località “Pazze” è possibile ammirare due piccoli isolotti facilmente raggiungibili anche a nuoto. L’ecosistema è costituito da suggestive dune immerse nella tipica vegetazione , che conferiscono al paesaggio un’ nota di colore e di fascino. Durante la stagione estiva si svolgono numerose sagre di prodotti enogastronomici, concerti di musica , rappresentazioni teatrali ed importanti manifestazioni culturali. La domenica d’Agosto si festeggia la Madonna dell’Aiuto, con la particolare Processione in mare ed uno straordinario spettacolo pirotecnico.

(da www.costedelsud.it)





I commenti sono chiusi.