15 regole per organizzare i contenuti

Gli antichi dicevano che le parole volano, ma quel che si scrive rimane ed è per questo che quando si scrive bisogna avere una maggiore attenzione.
Quando si parla di contenuto, poi, queste attenzioni vanno bene anche se stiamo preparando un discorso,

Per aiutarci in questo compito, elenchiamo alcuni punti da rivedere.

1. Qual è il tipo di testo che stiamo scrivendo? (articolo, saggio, racconto ecc…) Il nostro testo è coerente con il tipo di testo?

2. Qual è l’obiettivo (o gli obiettivi) del nostro scritto? (informare, provocare, chiarire, divertire, convincere ecc…) Il nostro scritto risponde efficacemente?

3. Quali sono i nostri destinatari? (pubblico giovane, pubblico adulto, esperti, non esperti ecc…) Quel che abbiamo scritto è facilmente comprensibile da loro?

4. Il tono è adeguato ai nostri obiettivi e ai nostri destinatari?

5. Qual è l’idea principale del testo? E’ sviluppata in modo chiaro?

6. Le varie argomentazioni o i vari punti sono esposti in modo chiaro e soddisfacente? Si potrebbe suddividerli in paragrafi?

7. Il passaggio da un argomento (o punto) all’altro è legato in modo fluido? L’argomentazione o svolgimento segue in modo logico?

8. Il titolo è coerente con il testo scritto?

9. Stiamo rispondendo al tema o alla domanda che ci è stata posta?

10. Ci sono frasi fatte o banalità da eliminare?

11. Stiamo dando per scontati alcuni concetti? Stiamo dando tutte le informazioni necessarie per comprendere il testo?

12. Se ci sono punti più difficili da comprendere, possiamo chiarirli con degli esempi?

13. Ci sono divagazioni superflue da eliminare? Ci sono parti da sintetizzare?

14. La lunghezza complessiva del testo è adeguata al tipo di testo, ai nostri obiettivi e ai nostri destinatari?

15. Riusciamo a tenere viva l’attenzione dei nostri lettori/ascoltatori?

Vedi anche:
15 regole per una forma corretta di scrittura

I commenti sono chiusi.